• Marco de Marchi

Informativa De Minimis

SCOPRIAMO INSIEME COSA SONO I CONTRIBUTI DE MINIMIS E COME VERIFICARE L’IMPORTO UTILIZZATO DALLA TUA IMPRESA

Gli aiuti de minimis sono aiuti di Stato. L’attuale normativa stabilisce che ogni impresa ha la possibilità di ricevere contributi statali in regime de minimis fino a un massimo di € 200.000 nell’arco dell’ultimo triennio.

Ogni qualvolta un ente pubblico (provincia, regioni, Mise, ecc.) agevola un’attività tramite contributi a fondo perduto, contributi in conto interessi o tramite garanzie, è necessario: verificare se tali aiuti sono forniti in regime de minimis, stabilire la quota parte che rientra nel calcolo del de minimis stesso e verificare la somma totale degli aiuti ricevuti nell’ultimo triennio.

Per tenere monitorato l’importo De Minimis concesso, in modo tale da non incorrere nell’annullamento delle richieste di contributo, è importante che la tua impresa tenga monitorate le agevolazioni richieste in modo da conoscere, in qualsiasi momento, l’entità dei contributi ricevuti nell’ultimo triennio prima di procedere con una nuova richiesta di contributo.

Esiste uno strumento molto utile per verificare l’entità degli aiuti concessi, il Registro Nazionale degli Aiuti di Stato, attivo dal 12 agosto 2017.


Come si usa:

  • accedi alla piattaforma dal link in fondo;

  • inserisci in «C.F. Beneficiario» il codice fiscale della tua impresa, clicca su effettua ricerca e compariranno tutti gli aiuti statali ricevuti da agosto 2017 (non solo quelli in regime de minimis però!);

  • clicca su pulsante di dettaglio di ogni singola agevolazione ricevuta per accedere a maggiori informazioni riferiti all’aiuto specifico;

  • nella colonna di dettaglio «Tipo di procedimento» viene evidenziato se la facilitazione rientra nel calcolo del de minimis o se è stata ottenuta in regime di esenzione.

Attenzione però: l’aggiornamento dell’elenco non è fatto in tempo reale e non comprende i contributi concessi antecedentemente agosto 2017; è quindi sempre consigliabile accertarsi che non ci siano altre agevolazioni recenti ricevute dalla società.

Ecco perchè il nostro consiglio è quello di predisporre un semplice file riepilogativo aziendale nel quale inserire i contributi richiesti a un ente pubblico, specificando se in De Minimis o meno e se sono poi stati concessi o meno. In tal modo la tua azienda avrà sempre a portata di mano il proprio storico di richieste e annullerà i rischi di errore.

https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx

2 visualizzazioni