Sicurezza

RSPP

 
 
Chi è il Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione?

 

In sostanza RSPP cosa significa? 

Il Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione esterno (SPP) è un consulente nominato dal datore di lavoro, all’interno dell’azienda o di una determinata unità produttiva ed è costituito da un responsabile (R S P P), con un ruolo di coordinatore, e da eventuali addetti coadiuvanti (ASPP).

Il datore di lavoro può delegare il compito di RSPP ad un consulente esterno alla propria azienda, per garantire la salute e la sicurezza dei lavoratori sul luogo di lavoro.

 

Quali sono i compiti del RSPP esterno?

La nomina RSPP prevede i seguenti compiti, di seguito specificati, rivolti a:

monitorare e segnalare all’ azienda eventuali necessità di aggiornamento del DVR in base alla modifica dei rischi aziendali o in relazione a nuove normative di legge;

– individuare e valutare i fattori di rischio aziendale

– definire le misure di sicurezza e igiene del lavoro nel rispetto della normativa vigente

– elaborare le misure preventive e protettive e i sistemi di cui all’art. 28, comma 2, lettera b e i sistemi di controllo di tali misure

– elaborare le procedure di sicurezza per le varie attività aziendali

– proporre i programmi di informazione e formazione dei lavoratori

– partecipare alle consultazioni in materia di tutela della salute e di sicurezza

– fornire ai lavoratori le informazioni di cui all’art. 36

– partecipare alla riunione del Servizio di Prevenzione e Protezione

 

Quali aziende possono nominare un RSPP esterno?

Il Servizio Prevenzione e Protezione può essere presieduto da un Responsabile RSPP esterno in tutte le aziende, ad accezione di alcuni casi particolari.

​In quali casi c’è l’obbligo di RSPP interno?

L’ rspp interno obbligatorio è previsto nei seguenti casi:

– nelle centrali termoelettriche

– nelle aziende per la fabbricazione e il deposito di esplosivi, polveri e munizioni

– in aziende industriali con oltre 200 lavoratori

– nelle industrie estrattive con oltre 50 lavoratori

– nelle strutture di ricovero e cura, pubbliche e private, con oltre 50 lavoratori.

La medesima nomina RSPP interno è valida anche per alcune aziende industriali e per alcuni impianti e installazioni indicati da precise leggi.